Il patrimonio bibliografico ammonta ad 1.400.000 volumi ed è il risultato dello stratificarsi di molti diversi fondi provenienti da lasciti, donazioni, acquisti, che si sono succeduti nel corso dei secoli. Durante i 250 anni di storia della Biblioteca i bibliotecari hanno creato numerosi cataloghi, prima manoscritti poi dattiloscritti. Nel loro insieme essi indicano le collocazioni delle opere possedute.

Attualmente, gran parte delle opere si può trovare sull'OPAC di polo, consultabile dalle postazioni poste a disposizione dell'utenza nelle sale di consultazione e presso i locali del prestito. 

Giulio Cesare Croce

Giulio Cesare Croce

Progetto di digitalizzazione di tutte le opere a stampa e dei manoscritti di Giulio Cesare Croce in collaborazione con la Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio.

Frontespizio Ulisse Aldrovandi

Ulisse Aldrovandi

Archivio online dedicato a Ulisse Aldrovandi, celebre naturalista bolognese. La digitalizzazione delle opere comprende la raccolta delle tavole acquerellate, i manoscritti e le opere a stampa conservati presso la Biblioteca Universitaria e altri importanti documenti, quali l'epistolario.

Manoscritto bolognese

Manoscritto bolognese

Note sul manoscritto 2861 della Biblioteca Universitaria.

Papyri Bononienses

Papyri Bononienses

La digitalizzazione completa della collezione di papiri in lingua greca e latina di età tolemaica, romana e bizantina, acquistata nel 1930 da un antiquario del Cairo e conservata presso la Biblioteca Universitaria di Bologna.

Manoscritto greco

Manoscritti greci

I codici greci digitalizzati della Biblioteca Universitaria di Bologna fanno parte del fondo che si è formato a partire dalla collezione libraria dello scienziato Luigi Ferdinando Marsili (1658-1730), ed è stato successivamente accresciuto da altre donazioni e dal trasferimento alla biblioteca della collezione libraria del monastero dei canonici regolari del SS. Salvatore di Bologna in seguito alle devoluzioni napoleoniche.

Manoscritto arabo

AMBULO - Arabic Manuscripts of the Bologna University Library Online

I manoscritti arabi digitalizzati della Biblioteca Universitaria di Bologna sono 450 e appartengono alla collezione di libri di Luigi Ferdinando Marsili (1658-1730). Si tratta di codici in arabo, con qualche raro caso di testi in turco, databili dal Tredicesimo secolo alla seconda metà del Diciassettesimo. I soggetti dei manoscritti sono astronomia, religione, diritto, grammatica, lessicografia, metrica, geografia, medicina, dizionari biografici, corani. Numerosi manoscritti sono miscellanei. Essi sono stati raccolti durante i viaggi di Marsili in Turchia, dal 1679 al 1692, e durante l'assedio di Buda nel 1684. (Progetto della Cattedra di studi islamici King 'Abdulaziz - Università di Bologna)