Progetto SF_2020

Il nucleo di fotografie a colori del fondo Rodrigo Pais consta di 5.881 fototipi suddivisi in diapositive su pellicola e negativi su pellicola. Fanno parte del più ampio archivio del fotoreporter Rodrigo Pais (1930-2007) che nella totalità è composto da circa 380.000 fototipi e documenta l'attività fotogiornalistica di Pais dal 1955 al 1998.

 

Obiettivi del progetto

Le finalità principali del progetto sono:

  • messa in sicurezza dei fototipi, mediante il condizionamento in materiale idoneo alla conservazione, che comporterà una sensibile riduzione sia dei possibili danni meccanici sia di quelli chimico-biologici;
  • digitalizzazione del materiale fotografico e dei supporti secondari che consentirà la consultazione delle immagini evitando la sollecitazione degli originali;
  • valorizzazione del nucleo a colori attraverso mostre in presenza, mostre on line e promozione del materiale digitalizzato sui canali social istituzionali della BUB.

 

Attività

Concluse

Sono conclusi gli interventi di manutenzione conservativa e digitalizzazione. Nello specifico sono state svolte le seguenti attività:

  • verifica puntuale dello stato conservativo dei singoli materiali;
  • smontaggio delle diapositive conservate all'interno di telaietti in cartoncino mediante rimozione delle graffe metalliche, rimozione delle bustine plastiche originali ove presenti;
  • smontaggio delle diapositive conservate all'interno di telaietti plastici;
  • spolveratura con microaspiratore a potenza regolabile e/o panni e antistatici dei fototipi e dei supporti di montaggio (tale operazione permette di rimuovere particolato, ad azione abrasiva e chimica sulle emulsioni, ed agenti patogeni quali spore);
  • condizionamento dei materiali (fototipi e montaggi) all'interno di presidi realizzati con materiale stabile e non reattivo che minimizzano i danni fisici permettendone una corretta manipolazione e fruizione;
  • inserimento dei fototipi, all'interno dei dispositivi, secondo l'ordine originale;
  • inserimento dei supporti di montaggio (telaietti) in ripartizioni distinte ma limitrofe ai fototipi;
  • digitalizzazione dei materiali oggetto dell'intervento tramite fotoriproduzione mediante scanner piano retroilluminato specificatamente formulato per l'acquisizione di formati trasparenti;
  • elaborazione e riversamento delle immagini ottenute su dispositivi di archiviazione di massa in alta risoluzione e in media e bassa risoluzione.

 

In corso

L'attività di digitalizzazione è propedeutica agli interventi di valorizzazione del nucleo di fotografie a colori. Una selezione tematica del materiale sarà oggetto di una mostra online e di una in presenza, inoltre sarà inserito nel piano editoriale dei canali Facebook e Instagram prevedendo regolari uscite calendarizzate in occasione di ricorrenze, festività, etc., garantendo massima visibilità al progetto sui social network.

 

Gruppo di lavoro

  • Guido Gambetta (Referente scientifico)
  • Giacomo Nerozzi (Coordinatore)
  • Glenda Furini (Referente)
  • Francesca Fughelli (Promozione e comunicazione)