Chi può iscriversi al servizio e come

 

L'iscrizione al prestito diretto della Biblioteca prevede, per i residenti in Emilia Romagna:

  • documento di identità valido

Per l'utenza istituzionale dell'Università di Bologna (docenti, personale tecnico-amministrativo, studenti, studenti di scambio, esterni accreditati):

  • documento di identità valido
  • badge dell'Università di Bologna 

Per utenti internazionali:

  • documento di identità valido
  • domicilio nella città metropolitana di Bologna (autocertificazione)

 

Quali materiali sono ammessi al prestito e quali sono esclusi

 

E' escluso dal prestito il seguente materiale:

  • opere con data di pubblicazione anteriore al 1951
  • periodici
  • opuscoli
  • miscellanee legate in volume
  • opere di consultazione generale (dizionari, enciclopedie, repertori catalografici e bibliografici)
  • opere appartenenti a collezioni storiche e speciali
  • opere in precario stato di conservazione
  • opere di grande formato

Si possono richiedere in prestito due opere alla volta, per un massimo di quattro tomi. Non si accettano prenotazioni.


Durata del prestito, rinnovi e proroghe

 

Il prestito ha la durata massima di 30 giorni e può essere rinnovato per un mese se l'opera non è stata richiesta da altri utenti. Gli utenti possono richiedere la proroga una sola volta secondo le seguenti modalità:

  • recandosi di persona in biblioteca (non sono consentite deleghe ad altra persona, né si accettano richieste di proroga via telefono o e- mail)
  • online, alla pagina Servizi del catalogo OPAC

Il coordinatore bibliotecario ha la facoltà di esigere in qualsiasi momento la restituzione immediata di un documento in prestito.

 

Divieti e Sanzioni

 

E' vietato al lettore, pena l'esclusione dal servizio, prestare ad altra persona le opere ricevute in propria consegna. 

Il lettore che riceve un'opera, deve controllarne l'integrità e lo stato di conservazione, e, per propria tutela, far presente immediatamente al personale suddetto, i guasti eventualmente riscontrati.

In caso di ritardo è prevista la temporanea esclusione del lettore dal prestito della Biblioteca, sino alla riconsegna dei volumi stessi.

In caso di prolungata o mancata restituzione, scaduti i termini indicati, l'utente è passibile di disabilitazione o di esclusione definitiva dalla frequenza della Biblioteca.